No a Monza provincia: i comuni insorgono


"Berlusconi traditore". Questo il coro che i comuni dell'hinterland brianzolo hanno rivolto al presidente del consiglio dopo che un'Ansa di sabato ha fatto tremare gli amministratori brianzoli. Allo studio per la prossima Finanziaria c'è l'abolizione delle nuove province. Monza e Brianza in testa. Il polverone scatenato non si è ancora diradato. Dopo la legge istitutiva - che ha già messo in campo 40 milioni di euro, utilizzati per organizzare i nuovi uffici, la caserma della Guardia di finanza e potenziare i vigili del fuoco, la questura - l'Agenzia delle entrate fa marcia indietro facendo intravedere la possibilità che "non se ne faccia più nulla".

Sconforto dunque per i 50 è più comuni che si sentono già parte della nuova provincia. Il bacino economico della Brianza è una riserva aurea: consta di 70 mila imprese (13 ne nascono di nuove ogni giorno) e un reddito pro capite tra i più alti della Lombardia. Numeri che lasciano intravedere un'opportunità irripetibile: lasciare nel territorio parte della ricchezza prodotta che invece oggi va a Milano. Il sindaco di Monza, a mezzo Corriere è furente:

Il primo risparmio è abolire le regioni che hanno duecentomila abitanti e i bilanci in rosso. Dite a quei signori che hanno avuto la geniale pensata che la Brianza è la zona industriale più importante d'Europa, che ha bisogno di autonomia, perché Milano è un moloch che assorbe tutto

L'abolizione della provincia rimane solo un'ipotesi, ma già si prefigura una crisi politica. In campagna elettorale Berlusconi aveva detto di essere a favore della abolizione delle province in una logica di contenimento dei costi. Gigi Ponti, braccio destro di Penati, il cui compito è proprio l'attuazione della nuova provincia, è categorico:

Tornare indietro tradirebbe le aspettative del territorio — dice Ponti —. Comporterebbe una diseconomia e nessun risparmio, perché la legge istitutiva ha già messo in campo 40 milioni di euro, utilizzati per organizzare i nuovi uffici, la caserma della Guardia di finanza e potenziare i vigili del fuoco, la questura, l'Agenzia delle entrate.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: