Magdi Cristiano Allam presenta all'auditorium Don Bosco «Grazie Gesù. La mia conversione dall'Islam al Cattolicesimo»

mcaOk. Cambiare nome per avere un acronimo da Beastie Boys sarebbe sempre piaciuto anche a me. In fondo anche Magdi Cristiano Allam ora è diventato MCA. Chissà cosa ne pensano Mike D e Adrock. Stasera all'auditorium Don Bosco (in via Melchiorre Gioia 48, tel 02.67.07.17.72) il già columnist islamoderato di Repubblica, ed in seguito il reazionario editorialista anti-islamico del Corriere, e l'attuale vicedirettore ad personam* del quotidiano di via Solferino, presenta «Grazie Gesù. La mia conversione dall'Islam al Cattolicesimo» il tutto con Don Pascual Chavez.

Se volete farci un salto magari è interessante, e l'ingresso è libero. Anche se l'unica cosa intelligente finora, l'ha detta Aldo Busi. Si lo so, anche a me fa strano dare ragione ad Aldo Busi però, sentite come ha ribattuto alla conversione mediatica di Magdi:

"Anche tu! Che delusione! Caro Magdi, non si cambia religione: ci si libera di quella che si ha"

Scommettiamo che questo è un aforisma che resta nell'aria per i prossimi cent'anni?
*vicedirettore ad personam = conti come "una pallina di muco nel naso del tempo", da "Adenoidi" di Daniele Luttazzi.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: