"Il Viaggio", ovvero il videoclip delle ragazze del Beccaria


La musica come veicolo di riscatto per alcune detenute rom del carcere minorile Beccaria. Un progetto nato per iniziativa dell’associazione Suonisonori, un lungo percorso che ha portato alla stesura di una canzone, “Il Viaggio”, e alla realizzazione del relativo videoclip diretto da Antonio Bocola (autore del film-caso “Fame Chimica”).

Presentato ieri alla stampa, il clip fonde un arrangiamento pop con testi italiani e ritmi provenienti dalla tradizione zingara con immagini colorate e veloci. Le ragazze recitano con i volti coperti da occhiali colorati, alternandosi ad alcuni volti noti come Ambra Angiolini, Camila Raznovich, Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri, Pier Francesco Diliberto, e Don Gino Rigoldi. Questo perchè, nonostante la giovane età queste ragazze rom sono quasi tutte sposate, e se i loro mariti venissero a sapere che hanno cantato e ballato davanti alle telecamere, per loro potrebbero essere guai seri una volta tornate in libertà.

La canzone è bella davvero, arrangiata bene e con una vocalità allegra, assimilabile ad una vecchia hit di Paola e Chiara. Il testo, scritto dalle ragazze, non canta di speranze e certezze: "Cieli azzurri scuro, io canto i colori che qui non vedrò, ma so sognare, si voglio volare, voglio immaginare questo viaggio fantastico da realizzare". Una canzone che potrebbe tranquillamente finire in tv o in radio, come si augurano gli organizzatori. Il videoclip diretto da Antonio Bacola, girato su pellicola con la collaborazione di Italo Petriccione, già direttore della fotografia di Mediterraneo, è stato girato all'interno del carcere ed è scaricabile sul sito www.e-tica.it.

  • shares
  • Mail