Un'ombra sinistra sui Blue Berrets le ronde assunte dal Comune

Più che sinistra "destrorsa", per contrappunto. E' polemica sull'associazione Blue Berets, le "guardie" che si muovono per conto del Comune tra via Imbonati, piazzale Maciacchini e viale Jenner. Le ronde dei berretti blu, con casacca in tinta, sono state assunte dal comune per garantire la sicurezza in una zona alquanto turbolenta, famosa per aggressioni e risse tra stranieri ubriachi che si rifocillano nei baretti della zona con pochi spicci. Iniziano alle sei del pomeriggio e finiscono a mezzanotte. Altre zone presidiate dal commando sono via Padova e la stazione Centrale. I berretti blu non sono volontari come i loro predecessori City Angels, ma sarebbero stipendiati dal comune. Avranno vinto l'appalto...

Non secondo il Partito Democratico milanese che va all’attacco delle gare bandite per finanziare le associazioni volontarie antidegrado, mettendo in luce quella che potrebbe essere una connessione politica. Così spiega il capogruppo del Pd Pierfrancesco Majorino:

Ci risulta che i Blue Berets farebbero capo a Angelo Ottaviani, numero due del movimento politico di Alessandra Mussolini in Lombardia. Spunta poi un altro nome che fa capo all'Associazione nazionale poliziotti, l'altro soggetto che ha ottenuto il finanziamento comunale di circa 800 mila euro, è stata per anni presieduta da Carmine Abbagnale, consigliere comunale di Forza Italia.

La replica di De Corato non si è fatta attendere: "Nessuna ombra,tutto è alla luce del sole - ha detto il vicesindaco - L’affidamento dei presidi sociali è avvenuta a seguito di procedura a evidenza pubblica estesa al territorio europeo. Dunque con la massima trasparenza".

Polemica a parte in una paginona della Repubblica (da cui è stata tratta la foto) un bel reportage del De Riccardis che ha seguito i Blue Berets in una giornata lavorativa "tipo".

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: