Expo 2015: il Comune parte con il piede sbagliato

expo 2015 polemiche

Dopo l'approvazione del decreto sull'Expo 2015, la strada sembrava tutta in discesa; per quanto possa esserlo, con la mostruosa mole di infrastrutture da realizzare entro i prossimi sette anni. Nulla di più sbagliato, dato che iniziano subito le polemiche, in particolare tra Letizia Moratti e Roberto Formigoni. Ma qual è il motivo del contendere?

Mentre la Moratti vorrebbe che i fondi per l'Expo venissero gestiti da un amministratore unico - nel caso, Paolo Glisenti, credo sia superfluo dirlo - Formigoni preferirebbe che a tenere la mano sul portafoglio fosse un consiglio di amministrazione. Voi che cosa scegliereste?

Se non verranno accettate le sue condizioni, il Sindaco di Milano Letizia Moratti ha minacciato le dimissioni. In realtà, è l'eterno ritorno di una polemica che si era già innescata tramite Filippo Penati qualche tempo fa, ma sulla quale non credo ci sia troppo da preoccuparsi, visto che penso nessuna voglia fare figure imbarazzanti in vista dell'esposizione internazionale del 2015

Nei prossimi giorni si chiarirà la natura giuridica del tavolo organizzatore, definendo alcuni punti dello statuto. Intanto si è deciso di aprire il tavolo del comitato ad altri ministeri, coinvolti nell’organizzazione. Il presidente della Provincia Filippo Penati parla di «un pasticcio» e sostiene che sia «tutto da rifare»

Foto: Eraritjaka, Flickr

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: