Riscaldamenti, dal Comune incentivi per la caldaia nuova

L'estate è praticamente finita e la ripresa di settembre ci richiama all'ordine e alle solite incombenze. Tra queste il controllo della caldaia, che qui a Milano - come saprete - è obbligatorio e annuale, oltre a quello dei fumi che è a scadenza biennale. Ma le caldaie troppo vecchie - specie quelle a gasolio - sono responsabili di parte dell'inquinamento: per questo motivo il Comune ha stanziato tre milioni di euro per sostituire i vecchi impianti inquinanti che abbiano più di 15 anni con quelli a gas naturale.

I contributi saranno assegnati attraverso un bando e potranno arrivare fino a un massimo di 25mila euro per ogni richiedente. Il contributo assegnato non potrà comunque superare il 50% del costo totale sostenuto per ogni impianto trasformato. In ogni caso è un'opportunità per chi ha a che fare con caldaie obsolete, che costano di più anche a livello di manutenzione.

In autunno il Comune prevede anche di controllare il 5% degli impianti di riscaldamento per verificare che non si sprechi energia superando le temperature consentite. Se nel vostro condominio fa troppo caldo, con 60 euro potrete chiedere un controllo: in caso di temperatura troppo elevata, pagherà l'amministratore.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: