Scippo mortale a Desio: Penati chiede più forze dell'ordine

Milano vecchio solo

Ieri a Desio, una donna di settantasette anni, viene scippata: tenta di reagire e viene uccisa a bastonate. Noi non ce ne siamo occupati, ma potete leggere qualcosa a riguardo più o meno ovunque, per dire: se siete un pochino di destra, sul Giornale, oppure, se siete più vicini all'opposizione, su La Repubblica. Meglio ancora se vi leggete entrambi gli articoli, ma questa è solo una mia inutile fissa. In questa tragedia però, rende meglio l'idea, anche solo dal punto di vista cronachistico, il pezzo del Giornale:

Sono in due, a bordo di una moto: forse imbottiti di droga, sicuramente vigliacchi, affiancano la pensionata. Lei è una donna alta, ma di corporatura esile e cammina un po’ a fatica, carica com’è di due sacchi della spesa. I balordi però puntano dritti alla borsetta: gliela strappano. La donna perde l’equilibrio, barcolla e cade a terra, priva di sensi. Picchia violentemente il capo. Muore poco dopo il ricovero in prognosi riservata nel reparto di Neurochirurgia del San Gerardo di Monza

Oggi Filippo Penati, Presidente della Provincia, ha chiesto che aumentino di numero gli agenti di polizia - o forse, direttamente i militari - visto che la "sicurezza", termine stra-abusato in questo periodo, sembra particolarmente a rischio

"Oltre a un forte impegno da parte del Governo per garantire la certezza della pena, occorre intensificare la presenza delle forze dell'ordine sul territorio. Per questo oggi ho scritto al ministro Maroni per chiedere che a settembre si riunisca alla sua presenza il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, dove chiederò che vengano mantenuti gli impegni presi dal Governo sull'aumento degli organici delle forze dell'ordine"

Foto | Goljadkin, Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: