Milano città d'arte? Oltre 30mila visitatori a ferragosto

Un successo le iniziative milanesi per promuovere la cultura anche d'estate. Sia i milanesi sia i turisti hanno apprezzato l'apertura dei musei e delle mostre, affollando una città meno desolata del solito. Dall'11 al 17 agosto sono stati 30.695 i visitatori delle mostre in programma nelle principali sedi espositive del Comune e dei Musei civici: un incremento del 30% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E questo solo per le aree gestite dal Comune.

Sui 16.149 ingressi alle mostre, la preferita è stata quella dedicata a Canova (3.846 entrate), seguita da Bacon (2.878), Ligabue (2.863), Peter Greenaway con la sua interpretazione dell’Ultima cena di Leonardo (2.450), Faїence e Bertozzi&Casoni (1.732), Guccione (742), Weegee (497), Aligi Sassu e Corrente (446), Robert Indiana (434), Conrad Marca-Relli (261).

Tra i musei (14.546 visitatori in tutto), fa la parte del leone il Castello Sforzesco (7.715 presenze) seguito da Acquario (2.734) e Museo di Storia Naturale (2.397). Più staccati il Museo dell’Ottocento (1.277), il Museo Archeologico (290) e il Museo Milano (133). È rimasto chiuso invece il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, per lavori di ristrutturazione riguardanti la sicurezza e l’impianto di climatizzazione. Una volta finiti sarà garantito l’ “impatto zero” grazie a una pompa di calore che sfrutterà l’acqua di falda.

Nella sola giornata di Ferragosto, sono stati 3.275 i visitatori delle mostre, con in testa quella di Canova a Palazzo Reale, che ha totalizzato 841 presenze. I Musei Civici hanno accolto 2.735 visitatori: la maggiore affluenza è stata registrata al Castello Sforzesco (Pinacoteca, Museo d’Arte Antica, Arte Applicata e Museo Egizio) con 1.668 presenze.

  • shares
  • Mail