Raccolta differenziata: chiarimenti e multe

Vedere una città pulita credo faccia piacere a tutti. Avere magari una discarica o un inceneritore in meno penso faccia altrettanto piacere. Ma allora com'è che sempre più spesso si vedono sacchetti di spazzatura ai lati delle strade, perchè certe persone proprio non riescono a concepire un minimo sforzo per separare i rifiuti?

Da qualche tempo a Milano è operativa una squadra di addetti dell'Amsa, che cerca di risalire ai "proprietari" dell'immondiza abbandonata. Era ora, perchè è palese che le cattive "abitudini" di qualcuno ricadano su tutti. Solo quest'anno sono state verbalizzate 1300 infrazioni, con multe che vanno dai 50 ai 200 euro. Emblematico è il caso visto anche sul Tg3 Lombardia, dove il sacchetto abbandonato per strada era di "proprietà" di un esercizio commericiale.

Sul fronte della raccolta differenziata, esiste sempre qualche dubbio su cosa separare e dove separare. Siamo andati allora sul sito dell'Amsa, da quale riportiamo qualche utile consiglio.

Dove butto:

* il vasetto dello Yogurt?
Dopo un veloce risciacquo si può gettare nel sacco giallo per la raccolta differenziata della plastica e dei metalli.

* i contenitori del latte? E la parte in plastica?
I contenitori in tetrapak e tatratop dopo un veloce risciacquo devono essere conferiti nel cassonetto bianco della carta, rimuovendo laddove facilmente asportabile l'ugello con tappo a vite o a linguetta, che può essere smaltito nel sacco giallo della plastica. L’operazione non è indispensabile perché i materiali vengono poi separati durante il processo di recupero.

* Le lattine per bibite e alimenti?
Possono essere inserite all’interno del sacco giallo per la raccolta differenziata di plastica e metalli. Consigliamo sempre un veloce risciacquo.

* I tappi in sughero?
Si gettano all’interno del sacco nero dell’indifferenziato.

* Le vaschette in polistirolo?
Si conferiscono nel sacco giallo per la plastica ed i metalli. E’ necessario rimuovere tutti i residui alimentari.

* I cartoni?
Se tagliati in piccoli pezzi si possono gettare all’interno del cassonetto bianco per la carta. In alternativa, è possibile portali in una delle nostre Riciclerie. Appoggiati, piegati e legati, a fianco ai sacchi neri i cartoni sono raccolti in modo differenziato dalle nostre squadre solo nelle vie commerciali o presso i grandi produttori.

* La carta contaminata da alimenti/oleata/assorbente/carbone?
Va gettata nel sacco nero dell’indifferenziato.

* Bicchieri e piatti in plastica o carta?
Devono essere conferiti all’interno del sacco nero dell’indifferenziato, in quanto, nel sacco giallo per la plastica ed i metalli possono essere inseriti tutti i rifiuti in plastica che rientrano nella categoria degli imballaggi. Questo perchè la raccolta differenziata della plastica è finanziata dal consorzio Co.Re.Pla (Consorzio per il Recupero e il Riciclaggio degli Imballaggi in Plastica) del quale fanno parte i produttori e gli utilizzatori di IMBALLAGGI in plastica.

* Bicchieri e piatti in vetro/ceramica rotti?
Dopo averli posti in sicurezza, avvolti in uno straccio, devono essere conferiti all’interno del sacco nero dell’indifferenziato.

* Bombolette spray?
Se le bombolette spray non sono identificate da simboli che riportano indicazione di materiale infiammabile e pericoloso, possono essere gettate nel sacco giallo per la plastica ed i metalli. Altrimenti, è necessario smaltirle presso una delle nostre Riciclerie.

* Le lamette per la barba?
Dopo averle poste in sicurezza avvolte in uno straccio, si gettano nel sacco nero dell’indifferenziato.

* Le pile esauste e la batteria del cellulare?
Possono essere consegnate presso i rivenditori (clicca qui per l’elenco) che collaborano con Amsa, a cui abbiamo distribuito gratuitamente i contenitori da banco. I rivenditori hanno l’obbligo di attrezzarsi per ritirare i prodotti usati e possono richiedere il contenitore ad Amsa contattando il nostro Numero Verde 800/332299, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e sabato dalle 7.30 alle 15.30. La vuotatura non è programmata, ma su richiesta del negoziante al Numero Verde.

* Cd e dvd?
I cd e i dvd (solo se in piccole quantità) possono essere gettati all’interno del sacco nero. In alternativa, è possibile richiedere un ritiro a pagamento o la termo-distruzione, nel caso in cui contengano dati sensibili, contattando il nostro Numero Verde 800/332299, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e sabato dalle 7.30 alle 15.30.

* I neon e le lampadine?
Le utenze domestiche possono recarsi presso una delle nostre Riciclerie (max 5 pezzi ogni 30 giorni). Invece, per le Aziende o attività commerciali è possibile richiedere un servizio con ritiro a pagamento contattando il nostro Numero Verde 800/332299.

* Le cartucce per stampanti ed i contenitori dei toner?
Le utenze domestiche possono consegnarli alle cartolibrerie convenzionate (clicca qui per visualizzare l’elenco) con la nostra Azienda, oppure, portarli senza oneri di spesa alle Riciclerie Amsa (clicca qui per indirizzi ed orari di apertura), rispettando i limiti quantitativi stabiliti (max 3 pezzi ogni 30 giorni).

Per le aziende, invece, al fine di estendere e migliorare i servizi di raccolta differenziata, Amsa ha attivato un servizio di raccolta a domicilio a pagamento dei seguenti materiali:
o cartuccia nastro esausto per stampanti ed aghi;
o cartuccia esausta per stampanti laser, fotocopiatrici e fax;
o unità tamburo esausta per fotocopiatrici;
o cartucce già rigenerate;
o contenitori di toner (bottigliette/vaschette).

Per informazioni basta chiamare il nostro Numero Verde 800/332299, disponibile da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e sabato dalle 7.30 alle 15.30.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: