Expo 2015: i nodi da sciogliere sullo sfondo del meeting CL di Rimini

Don Giussani storica

Il meeting ciellino di Rimini, consueto appuntamento di fine estate, quest'anno è un pò più importante del solito. Motivo? Semplice: le reti del potere vero, in Lombardia, sono in mano a Comunione e Liberazione. Sai che novità, direte voi, peraltro giustamente. CL nomina i primari a Niguarda - leggete questo vecchio post - governa una Regione intera con Roberto Formigoni, arriva a mettere uno dei suoi uomini di punta, Maurizio Lupi, sulla poltrona di Vice Presidente della Camera.

Una lobby che non ha in pratica rivali. Anche in vista di quel piccolo evento previsto per il quindicesimo anno del ventunesimo secolo nella nostra città. Avete capito. Dal congresso di Rimini infatti potrebbero saltare indicazioni utili anche per quanto riguarda l'Expo 2015, almeno a quanto ci spiega questo pezzo del Sole 24Ore:

Anzitutto il titolo di questa 29esima edizione del meeting di Rimini: "O protagonisti o nessuno". Più che una supposta volontà di potenza ciellina, la perentoria frase giussaniana sembra una sliding door davanti ai perigliosi tempi moderni, specie se comparata con le cadenze più aperte, problematiche, dei titoli delle scorse edizioni
  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: