Bici+Baci: in attesa del Bicycle Film Festival

Riprese del corto "Bici+Baci"

Milano non sembra amare molto le biciclette. Ma le biciclette amano Milano, o per lo meno ci provano. Dal 1 al 3 dicembre al cinema Mexico si terrà la prima edizione italiana del Bicycle Film Festival, il festival che porta in tutto il mondo piccoli gioielli di filmografia indipendente, tutti incentrati sulle macchine a pedali e sugli stili di vita che vi ruotano intorno. Il festival, alla sua seconda edizione, è già stato a New York, Los Angeles, Minneapolis, Chicago, Londra, San Francisco. A fine ottobre sarà a Sydney, a novembre a Tokyo, per arrivare il mese successivo, finalmente, a Milano. Ad ogni tappa il Bicycle Film Festival porta con sé anche feste, mostre, concerti e serate, in un grande happening per i ciclisti urbani di nuova generazione.

Le riprese del cortometraggioIl Bicycle Film Festival è fatto di materiale girato per lo più negli USA: le corse tra bike messangers nei vicoli di Manhattan, le bici a scatto fisso di San Francisco, i ciclo-chopperisti, le bmx, il ciclocross in aree dismesse, le critical mass, le mostruose macchine a pedali dei Black Label di Brooklyn e tante altre storie e tribù di cui in Italia si sa ancora poco.

In attesa della prossima edizione, in cui si spera ci sarà anche materiale italiano, quest'anno una piccola formazione indipendente ed auto-organizzata, la kbk produzioni, ha appena finito le riprese per il suo primo corto "Kiss_bike_Kiss (Bici+Baci)". Lo scorso sabato pomeriggio, terzo giorno di riprese, sono andata a curiosare sul "set", in via Melchiorre Gioia, dove inizia la pista ciclabile, di fianco alla Martesana. I ragazzi della kbk hanno invitato chiunque volesse partecipare a presentarsi durante i giorni delle riprese, in coppia e in bicicletta, con una mini-sceneggiatura rigorosamente muta, per farsi riprendere in un bacio in bici. Erano accettati tutti i tipi di baci: d'amore, d' affetto, di amicizia tra persone omosessuali / transessuali / eterosessuli. (Nelle foto, due immagini dal set: il bacio in bici tra due "clown" e uno scatto della troupe al lavoro).

Insomma, aspettando un piano serio (o perlomeno, un qualsiasi piano) per la viabilità biciclettara nella città più piatta d'Italia, sogneremo ad occhi aperti guardando i ciclo-film d'oltreoceano.

foto | margot

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: