La settimana universitaria comincia: le nuove proteste



La settimana, nonostante il tempo, sarà calda sul fronte universitario: gli studenti promettono nuove mobilitazioni contro il decreto Gelmini e i tagli alle scuole. Oggi, alle 12, è prevista un’assemblea al Politecnico alla quale dovrebbero partecipare anche i professori, mentre poco dopo anche la facoltà di Scienze Politiche della Statale si riunirà in assemblea in via Conservatorio. Alla stessa ora gli allievi di Brera bloccheranno il traffico davanti alla Triennale per assistere ad una lezione all'aperto. Sempre a Scienze politiche, martedì si svolgerà una nuova assemblea, alla quale sono attesi molti professori di altre facoltà e alcuni invitati importanti. Per giovedì è atteso un altro corteo, ancora non si sa di quale entità.

Curiosità: spazio anche ai "pro-Gelmini" : oggi, alle 14.30, Azione Universitaria (il movimento studentesco universitario vicino ad Azione Giovani, organo giovanile di Alleanza Nazionale) sarà nell’aula 510 di via Festa del Perdono per "denunciare la strumentalità delle proteste della sinistra". Già settimana scorsa un bel gazebo di Forza Italia Giovani era presente fuori dalla Statale per informare sulla riforma, "provvedimenti che mirano a riqualificare la spesa universitaria, e a far si che le università siano una leva per il merito, una leva per la promozione sociale". In pochi se ne sono accorti (qui una video intervista di C6 Tv). Se qualcuno capita questo pomeriggio in aula 510 ci racconti qualcosa in merito.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: