Du du du, Dadada! Una gita fuoriporta a Pavia

Un'opera di Man RaySe questo week end dovesse prendervi un'improvviso istinto culturale, o l'aria dopo 4 ore di mercato vi dovesse sembrare particolarmente pesante, o semplicemente perché avrete voglia di fare un giretto fuori porta, io vi posso consigliare di andare a vedere la mostra "Dadada. Dada e dadaismi del contemporaneo. 1916-2006" che si tiene nella splendida cornice del Castello Visconteo di Pavia (in auto o in treno ci vuole più o meno mezz'ora, quanto fare 200 mt in corso genova alle nove del mattino! Ne vale la pena!).

La mostra - curata da Achille Bonito Oliva - è affascinante e, ed è un modo per immergersi nelle atmosfere dissacratorie e nonsense del dadaismo (nella foto una delle opere esposte: Man Ray, "Trompe l'oeuf", 1931-1961). E poi, è una scusa per fare due passi a Pavia, città che conosco ancora troppo poco ma che mi attira molto. Piccina, a misura d'uomo, belle stradine, gente tranquilla e tanti giovini.

La mostra rimarrà al Castello Visconteo di Pavia fino al 17 dicembre 2006.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: