Cantante multato in Duomo: e i cittadini protestano

cantastorie multato duomo

Quanto ha il cuore gelido questa città che si riempie la bocca con l'Expo, "nutriamo il pianeta", e poi multa un cantastorie in Duomo. Certe volte però si riscatta: dal basso, dalla gente comune, senza dubbio, mica dalle istituzioni. La vicenda ce la segnala vw82, eccone un breve riassunto:

Domenica s'era sistemato sotto i portici in piazza del Duomo, aveva piazzato lo stereo a terra e cantava, come sempre. Arie celebri o canzoni napoletane. Erano circa le dieci. Sarà pure una piccola storia, ma in qualche modo simbolica per Milano.

Si mette a cantare, sai quanti inquilini disturbi a quell'ora di domenica mattina in Duomo? Forse i piccioni. Forse.

A volte però i milanesi, che di solito approvano l'applicazione rigorosa delle norme, di fronte a una scena come quella di domenica sera alzano la voce: «Non ha mai fatto male a nessuno — ha scritto una lettrice al Corriere —, non dava fastidio, che senso ha prendersela con quell'uomo?»

Doveroso link finale al post sul canale youtube di Trincale, menzionato anche nell'articolo del Corrierone segnalatoci.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: