Metro - Una tassa per le nuove linee?

Nuove LineeLeggo su una delle free press che ogni mattina ti vengono rifilate in mano all'uscita della metropolitana una notizia che mi lascia di stucco. La notizia che le casse di Milano hanno bisogno di un sacco di soldi per rispettare le previsioni di Expo 2015 è già rimbalzata su tutte le testate più importanti, ma che anche il completamento delle linee della metropolitana (che sono già in corso d'opera) sia quasi completamente scoperto, non è che proprio mi prenda alla sprovvista ma è la conferma definitiva che le infrastrutture sono allo sbando.

Ecco allora la proposta "shock" che viene direttamente dai costruttori: una tassa di scopo che possa finanziare il completamento delle infrastrutture. La proposta viene dal Presidente di Assimpredil, quindi non propriamente l'ultima voce in capitolo su questioni del genere. Si tratterebbe perciò di una tassa che i milanesi dovrebbero pagare per un servizio, in linea con il concetto di federalismo fiscale alla rovescia. Francamente la proposta mi lascia più basito della notizia sulla carenza di fondi. Non è la tassa in sè, ma la mia curiosità è rivolta alle reazioni che la gente avrà all'idea di una nuova tassa per inaugurare il federalismo fiscale.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: