Parchi milanesi - La campagna lombarda a Milano, nel Parco Lambro

Parco Lambro

Passeggiare nel verde della Zona 3 di Milano ha un sinonimo, il Parco Lambro. Oltre 770 mila metri quadrati di campagna lomabrda proiettati a due passi dal centro cittadino. Il più grande parco Milanese affonda la sua storia negli anni 30 quando fu progettato da Enrico Casiraghi con il preciso intento di preservare il paesaggio lombardo. Il parco è attraversato dal fiume Lambro che lo irrora attraverso rogge e fontanili. Le due collinette che caratterizzano il Parco sono in realtà artificiali, ma ben si sposano con la vegetazione spontanea che crea boschetti di robinie, ciliegi selvatici, faggi e cipressi.

Il parco negli anni settanta divenne il centro di ritrovo per hippies italiani, vi fu infatti organizzato un Festival Pop nel 1976. Pochi anni dopo lo sbando, diventato un luogo dimenticato da tutti negli anni 80, poteva essere molto pericoloso attraversarlo, in qualsiasi ora del giorno e della notte. Da ritrovo di tossicodipendenti, oggi il parco è stato completamente bonificato e offre due aree attrezzate per bambini, un percorso vita e per fare jogging oltre che uno degli skate park più noti e attivi di Milano, il Lambrooklin. Il parco non è recitantato, quindi è possibile entarvi a qualunque ora. Per raggiungere il Parco Lambro è possibile scendere alla stazione Udine della M2 o arrivare in bus con la linea 55.

Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro

Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro
Parco Lambro

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: