Milano ad Alta Velocità: una mostra e un simulatore di guida all'Urban Center



E' una mostra informativa che rimarrà visibile all’Urban Center (Galleria Vittorio Emanuele II 11, ingresso libero dalle 10 alle 18) con pannelli informativi che illustrano le novità tecnologiche e commerciali introdotte dall’Alta velocità. La casa più divertente è un simulatore che riproduce la cabina di guida del treno ETR 500 (l'Eurostar Frecciarossa) sulla linea Milano – Bologna che sarà inaugurata il 13 dicembre e che porterà i passeggeri dalla Madonnina a Piazza Maggiore in soli 65 minuti. Un simulatore analogo a quello usato nei centri di addestramento ma semplificato nelle sue funzioni, in grado di riprodurre diverse condizioni meteorologiche.

Una perfetta celebrazione della velocità, i futuristi ne sarebbero entusiasti (tra l'altro l'anno prossimo ricorre il centenario dell'ultimo grande movimento avanguardista italiano e Milano, la sua capitale, si prepara a festeggiarlo in pompa magna con la manifestazione FuturisMI).

Un traguardo che molti attendevano, ma con inediti risvolti negativi. Almeno secondo questo articolo della Gazzetta di Reggio dove si afferma che l’alta velocità avrà ricadute pesantissime sui treni dei pendolari.

I diretti interessati, i pendolari organizzati in Comitati, hanno già fatto sentire la loro protesta contro le ipotesi di orario definite "drammatiche". Ne è la riprova la ristrutturazione dell’orario, che sarà presentato il 14 dicembre, sui treni del trasporto regionale. Per fare alcuni esempi, sulla tratta Piacenza-Milano i treni regionali e interregionali avranno percorrenze più lunghe. E in quella da Bologna a Reggio Emilia in orari di punta il tempo di percorrenza crescerà sino a un’ora.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: