Obej Obej: arrivano le solite polemiche sugli abusivi


C'era una volta la fiera degli Obej Obej organizzata nella zona della città dedicata al santo patrono. Si poteva trovare davvero di tutto. Dall'antiquariato alle collane, dagli oggetti etnici alle borse, dalle candele ai cappelli oblunghi. Il tutto condito da luci colorate, musica, vin brulè, e torte fatte in casa. Ora tutto si è trasformato e anche gli abusivi si sono ridimensionati, comunque sempre odiati. Inoltre, quest'anno saranno soltanto 20 i posteggi assegnati ai venditori di abbigliamento e accessori vari, il 5 per cento del totale. Meno spazio alle bancarelle da mercato, più spazio agli artigiani.

L'anno scorso decisero di opporsi alle misure antiabusivismo occupando Via Legnano bloccando la circolazione e creando scompiglio. Ad oggi, secondo il Comune sarebbero mille gli abusivi che hanno già segnato i posti. Qualcuno, sprovveduto, chiede l'invio di militari: Talia (Fi) e Pagliarini (gruppo misto ex Destra). Fortuna che la maggioranza prende le distanze da assurde richieste che trasformerebbero una area di festa in un'area militarizzata.

L’assessore Terzi, che ha l’interim al Commercio insieme al vicesindaco e assessore alla sicurezza Riccardo De Corato, smorza i toni: "Riteniamo indispensabile evitare scontri, ma temiamo che sarà difficile arginare il fenomeno". Terzi ha chiesto a Prefetto e Questore un dispiegamento ingente di forze dell’ordine al fianco dei 200 Ghisa in servizio durante la manifestazione che si terrà da venerdì a lunedì intorno al Castello Sforzesco.

Foto by Fedewild, Flickr

E voi ci andrete agli Obej Obej?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: