Alta Velocità e Frecciarossa: "Formigoni ci prende in giro"

formigoni copro

Ok, l'inaugurazione della Stazione Centrale rimessa a nuovo, le foto, il "varo" di Frecciarossa, tutto molto bello: però i pendolari? Pur essendo treni, quelli delle Ferrovie Nord ad esempio, che non dovrebbero essere "seguiti" da Trenitalia - il cash dovrebbero mettercelo le province - qualche problema lo danno. E oltre alle polemiche di stamattina tra Formigoni e Trenitalia, in cui si rimpallano veti e minacce, ho trovato per caso questa lettera su BergamoNews, di un pendolare, stavolta non della Milano-Torino

Caro Direttore,
mi lasci sfogare. Lasci che affidi al suo giornale lo sfogo di un povero "pirla" (mi passi il termine che fu assegnato ad un illustre idraulico leghista bergamasco) che ha la grave colpa di voler ostinatamente usare il treno per recarsi al lavoro

L'immagine qui sopra è puramente metaforica: di Formigoni si parla dopo il salto.

Foto | Flickr

Il mio lunedì è stato, come per migliaia di altri lavoratori, nerissimo (...) Ma lunedì c'è stato qualcos'altro che mi ha fatto salire il sangue agli occhi. Rientrato a casa, ho acceso il computer per leggere sui vari siti i commenti e le reazioni alla giornata campale. Con mio grande disappunto (eufemismo) mi sono imbattuto nelle dichiarazioni rilasciate dal presidente della Regione Roberto Formigoni e dell'assessore regionale ai Trasporti Raffaele Cattaneo (...) "Siamo pronti a fermare Freccia Rossa" ha tuonato il Governatore. Dimentico, lui forse, non noi, che solo pochi giorni prima si era presentato in pompa magna all'inaugurazione dell'Alta Velocità. Perchè non ci ha pensato subito a fare un'iniziativa clamorosa? Ne aveva l'occasione, la più eclatante ed evidente. O vuole farci credere che non immaginava, lui che di solito sa sempre tutto, che le condizioni del servizio pendolari sono disastrose? Troppo comodo, caro Formigoni, prima farsi belli e poi lanciare minacce di carta pesta

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: