Libri - Milano in contrasto

Milano in contrastoOgni tanto mi sembra di essere troppo critico nei confronti della città di Milano, ma allo stesso tempo penso che una condizione del genere sia insita in chiunque ami la propria città e la vorrebbe sempre meglio. E' proprio dedicata a chi ama e a chi detesta Milano il libro che viene presentato oggi da Maggioli Editore.

Milano in contrasto, scritto a quattro mani da Paola Savoldi e Davide Zanoni è dedicato ai Milanesi “doc”, a chi ci vive e a chi ci lavora solamente, e si propone come un invitato a ricercare una città diversa, lontana dagli stereotipi che le sono stati attribuiti e suggerendo sguardi nuovi con cui osservarla. Non ho ancora avuto sotto mano il volume in questione, ma tutto mi dice che al prossimo giro in libreria ci faccia un bel pensierino. Di seguito un paio di note del comunicato stampa.


In cinque mosse (ricerca, divagazione, resistenza, distacco, visioni) si può giocare a “guadagnare terreno” sulla città: ricercare tutti i giorni Milano, nelle faccende più ordinarie; divagare, lasciandosi portare dalla curiosità, sottraendosi alla routine; resistere quando sarebbe più facile abbandonare tutto; distaccarsi per essere più lucidi e scoprire un legame con la città più profondo; proporre visioni, critiche e alternative per guardare al futuro della città. Da questi e altri gesti quotidiani può nascere forse un’altra Milano: riflessioni, azioni e momenti di rottura per mettere in scacco le immagini più comuni, provando a contrastarle.

Il libro è in forma di racconto, come una breve narrazione in soggettiva, ed è composto da schede tematiche e autonome che costituiscono pretesti per proporre una varietà di immagini della città. Alle schede seguono suggerimenti puntali e pragmatici che consigliano luoghi, iniziative e curiosità, con uno stile più vicino a quello delle guide turistiche.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: