Casa della Carità - Moratti brinda con i "Non violenti per passione"

morattiQuesta sera, intorno alle 19, il presidente dell'Inter Massimo Moratti sarà presente al tradizionale brindisi natalizio che la Casa della Carità di via Brambilla organizza con il suo Inter Club. A Massimo Moratti è stata consegnata la tessera numero 1 dell’Inter club “Non violenti per passione”. gli ospiti della struttura di .

Un occasione per conoscere il rapporto tra l’Inter e dalla fondazione Casa della carità, una realtà in cui lo sport può realmente fare qualcosa per le situazioni di disagio. Il progetto Milano e il pallone con un cuore prevede infatti l’inserimento di bambini rom dei campi di via Triboniano e via Idro nelle squadre di quartiere che collaborano con la società nerazzurra.

Per chi non conoscesse il lavoro della Casa della carità, basti sapere che è una struttura che per 365 giorni all'anno si occupa di aiutare le persone in difficoltà. Uomini e donne, italiani e stranieri, giovani e anziani, famiglie con bambini. Chiunque viva situazioni di fragilità, disagio sociale ed emarginazione viene fatto entrare.

A tutti la Casa offre un’ospitalità semplice, improntata in senso famigliare, il cui obiettivo è restituire dignità alla persona permettendogli di ritrovare se stesso e la propria vita. Ogni giorno la Casa è abitata da circa cento ospiti: 52 uomini, 24 donne, 15 negli spazi per mamme con bambini e altri dieci nella comunità per persone con disagio psichico. La Casa è vissuta anche da tutti quelli che semplicemente bussano alla porta e sono accolti dal Centro di ascolto. Ognuno è ricevuto, si accoglie il suo bisogno e si cerca di stabilire con lui una relazione. Anche a loro la Casa offre un servizio di docce e guardaroba, la possibilità di effettuare visite mediche e di usufruire di una tutela legale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: