Massimiliano Finazzer Flory, modello per maglioni di cashmere


Che fine ha fatto Massimiliano Finazzer Flory, il nuovo Assessore alla Cultura di Milano, colui che, dopo mesi di interim morattiano, ha sostituito il vulcanico Vittorio Sgarbi, ormai sindaco di Salemi? La sua nomina infatti risale ormai ad un paio di mesi fa.

Ad essa erano seguite, immancabili, le polemiche: alcune dovute allo stesso Sgarbi, altre scatenate dai Catoni Censori della maggioranza a Palazzo Marino, che non si erano fatti problemi a censurare le primissime dichiarazioni del nuovo assessore. Poi, il silenzio...

Mi stavo arrovellando su queste questioni fondamentali per il destino della nostra città e del paese intero, quando, all'improvviso, mi sono imbattuto nella risposta al mio tormento, nascosta tra le pagine di una rivista dalla carta patinata: il buon Massimiliano fa il modello per una pubblicità di maglioni di cashmere, ambientata su una desolata spiaggia invernale!

Probabilmente lo ha fatto per smentire quell'aria snob che emanava già da ogni suo gesto ed indumento. Oppure, più banalmente, per trovarsi qualcosa da fare in autonomia, visto che il suo assessorato è di fatto commissariato da Lega Nord e AN. Nella réclame si presenta infatti come "scrittore e uomo di teatro": la carica di Assessore alla Cultura di Milano è forse troppo precaria per poter essere messa nero su bianco...

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: