Weekend fuori porta - San Pietro al Monte di Civate

Civate
A meno di un'ora di macchina da Milano si possono scoprire luoghi magici e suggestivi. Questo weekend prendiamo la Strada Statale 36, da Monza in direzione Lecco e usciamo nei pressi del laghetto di Annone, seguendo la segnalazione per Oggiono Civate, per recarci in visita all'abbazia medioevale di San Pietro.

Il complesso che domina la Valle dell'Oro e il triangolo lariano è un bell'esempio di architettura romanica posta in un luogo di rara bellezza che gode di un ottimo panorama sul piccolo Lago di Annone.

Come molti luoghi ricchi di storia anche San Pietro cela le sue leggende e i suoi misteri. Sul sito Luoghi misteriosi scopriamo che l'abbazia sarebbe stata fondata da Desiderio, re dei Longobardi e che fu luogo di un miracolo.

La leggenda narra che suo figlio, Adelchi, durante una partita di caccia, stava inseguendo un cinghiale fin dentro una chiesetta sita su questo monte. Mentre stava per lanciare la freccia contro l'animale, che si era accovacciato davanti all'altare quasi a chiedere protezione a Dio, il principe divenne improvvisamente cieco. Pentitosi del male che stava per compiere, aiutato da un eremita, che qui stava in preghiera, si bagnò gli occhi alla sorgente che scaturiva in prossimità della chiesetta e riacquistò miracolosamente la vista. Re Desiderio di fronte al miracolo, non solo si convertì al Cristianesimo, ma fece anche edificare, nei pressi di questa fonte, una grande chiesa e un monastero, e vi portò preziose reliquie dei SS. Pietro e Paolo. Era l'anno 772.

(come viene descritto su Luoghimisteriosi)

Maggiori informazioni sul sito Montagnavissuta e Passolento. Per informazioni su orari e giorni di visite consultare il sito degli Amici di San Pietro. L'abazia è raggiungibile in pochi minuti a piedi nel bosco, dopo aver lasciato l'auto, quindi sono consigliate scarpe adatte.

Civate Interno

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: