"Il BikeMi è una Cagata Pazzesca!": nasce il gruppo su Facebook

Il dissenso passa anche da Facebook. Pare recente, a giudicare dagli iscritti, questo gruppo che si presenta con un titolo alquanto eloquente, per nulla conciliante nei confronti del BikeSharing meneghino. Edmondo Maria Jonghi Lavarini, il creatore del gruppo ci va giù pesante:

Dopo anni di ritardo rispetto il resto d'Europa anche Milano ha il suo Bike Sharing: Si sono inventati un sistema senza preoccuparsi di vedere come funzionano quelli attivi da anni in tutto il resto del mondo: approssimativo, fatto in fretta e male da chi si dovrebbe impegnare a far andare i Tram e il sistema (?) delle metropolitane.

1)Dopo le 23 chiude: è normale?
2)Per pagare non si usa carta di credito ma bisogna andare alla ricerca di tessere: veli vedete gli stranieri andare in un bar a chiedere una tessera?
3) Le piste ciclabili sono inesistenti: vergognoso
4) Andare sui marciapiedi è multato 36 euro.
5) Dove sono alcuni posteggi BikiMi?: Sui Marciapiedi

E intanto le biciclette spariscono dai posteggi... bravi fatele prelevare con i gratta e vinci: Che Babbei

Che ne pensate? Troppo caustico?

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: