Il "Buca Buca", l'inno tormentone per esorcizzare lo sfacelo dell'asfalto

asfalto

Dopo una giorni di semiassi distrutti, ruote tumefatte e scooter dispersi nelle voragini dell’asfalto milanese, la trasmissione di Radio Popolare Carabanda (In onda ogni mercoledì e giovedì tra le 8.15 e le 9.00) ha deciso di esorcizzare il terrore da buca stradale con un inno dedicato allo sfacelo che imperversa sulle strade. Il Buca Buca, ispirato all’intramontabile successo Tuca Tuca (della mitica coppia Boncompagni-Carrà), ha "riscaldato i cuori di chi in questi giorni si è trovato a versare lacrime al cospetto di carrozzieri e meccanici".

"Mi piaci, mi piaci, tanto, tanto, tanto, eh! quando ti dribblo sterzando che sembro Pelè...". Per scaricarla potete cliccare a questo link. Carabanda e Radio Popolare, mossi da indomito senso civico, hanno deciso di inviare il Buca Buca a tutti i consiglieri del Comune di Milano insieme a questo messaggio:

Gentili consiglieri, Radio Popolare ha celebrato in questi giorni "La settimana internazionale della buca". Iniziativa tesa alla valorizzazione delle buche stradali come componente integrante del paesaggio urbano. Le buche di Milano come i minareti di Marrakech o le rovine dei Fori Imperiali: una risorsa strategica importante e possibile in vista dell'Expo. Nell'invitarvi a considerare le buche non come problema, ma in termini di volano economico per attrarre turisti da tutto il mondo, la trasmissione "Carabanda" vi fa omaggio dell'inno ufficiale della manifestazione: il "Buca Buca". Auspicando possa trattarsi di un dono gradito vi inviamo i migliori saluti.

E a voi è successo di incappare in qualche voragine? Lo sapevate che potete fare causa al Comune? La Corte di Cassazione, con la sentenza numero 36475 ha aperto la strada ai risarcimenti per cattiva manutenzione del manto stradale. La discussione imperversava in un nostro precedente post.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: