San Francisco - Milano

Serpeggia il malcontento su questo blog: non sempre velate le lamentele su Milano, troppo milanese, troppo caotica, troppo inquinata, troppo cafona, troppo ripiena di tutte le italiche magagne.

Qualcuno - come il tipo caustico che ha scritto alla rubrica Blu Neon di Repubblica la settimana scorsa - potrebbe suggerire ai lamentosi e insoddisfatti di levare le tende: gli altri - quelli che restano - si ritroverebbero con una città meno abitata, quindi meno affetta da tutti i suoi cronici mali.

Ho letto un bel libro 'San Francisco - Milano', scritto da Federico Rampini, che descrive la sua vita in California paragonandola, passo per passo, a quella milanese. Quasi quasi mi vien da pensare che - se è tutto vero - potrebbe valer la pena di trasferirsi in questo eden d'oltreoceano.

C'è qualcuno che ha vissuto a San Francisco che ci possa assicurare che lì assolutamente no, le macchine non parcheggiano in doppia fila? Che tutti rispettano i limiti di velocità? Che anche i cagnacci sono beneducati? Che ci sono poliziotti di ronda in ogni quartiere, a garantire la sicurezza dei cittadini? Che l'integrazione non è solo un'idea? Che è possibile ottenere facilmente soldi dalle banche - senza rapinarle, s'intende? Che il giudizio dell'arbitro è insindacabile - tutto fair play?

Ditecelo, fatecelo sapere, così non correremo il rischio di un inutile trasloco! Ma poi mi chiedo: Federico Rampini, una volta incanutito e stanco, dovrà farà il suo buen retiro? Mica ci tornerà in questa Italia viziosetta e maleducata, da cui è così difficile staccarsi?

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: