Capetown café: il tuo bicchiere, fino all'ultimo sorso

Il Cape Town Cafe

Spero vi troverete d'accordo con me. Secondo me esiste una categoria di camerieri particolarmente pericolosa. Appartengono alla specie dei cosiddetti "cacciatori di bicchieri". Sono quelli che, quando stai seduto tranquillamente ad un tavolo di un locale si aggirano come avvoltoi tra i tavoli a caccia di bicchieri vuoti da ritirare. Tu magari ti distrai un attimo e loro - tam! - ti prendono il bicchiere. Passi, se il bicchiere è vuoto. Il problema è che spesso hai lasciato quell'ultimo sorsino che è il migliore, o magari a te - come a me - piace finire tutto il cocktail, compreso il ghiaccio, il limone o la ciliegina. Ma loro passano, silenziosi, e appena ti volti tutto è sparito. Altra situazione tipica: a metà della birra ti vien voglia di fumare una sigaretta. Sì, ma il bicchiere non si può portare fuori! Allora sei costretto a scendere a truci compromessi, tipo ingollare una pinta in 5 nanosecondi, o costringere qualcuno a rimanere solo al tavolo a guardia dei bicchieri, o uscire dando l'addio col fazzoletto bianco alla birra che potresti non trovare più dopo la tua sigaretta.

L'altra sera ho scoperto con immensa gioia la trovata di un locale - peraltro molto carino e accogliente, ottimo per l'aperitivo - che pone fine a queste pratiche insane. Sentite un po' che cosa si sono inventati. Al Capetown, infatti, quando esci un attimo dal locale ti mettono questo fogliettino davanti al bicchiere, e tu finalmente te ne vai tranquillo, sicuro di trovare posto&birra al tuo ritorno. Geniale!

Dove: Capetown Café, via Vigevano, foto nel seguito di Margot.

\"Siamo a fumare\"

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: