Parchi milanesi - Parco Ravizza, un area da recuperare

Parco Ravizza

Nonostate le temperature siano ancora rigide, il sole è tornato a splendere su Milano. Approfittamo così per riprendere la nostra esplorazione dei parchi e dei giardini milanesi. Dopo diverse felici scoperte di parchi recuperati e ben curati nella loro manutenzione, oggi ci rechiami in un'area verde che per diversi motivi avrebbe bisogno un drastico lavoro per far dimenticare la situazione in cui versa. Stiamo parlano del Parco Ravizza, un'area verde di oltre 60 mila metri quadrati, disposta su una pianta rettangolare e attraversato da viali concepiti secondo un impianto sostanzialmente simmetrico.

Il parco è delimitato da quattro arterie di traffico, viale Toscana, via Bocconi, viale Bach, via Vittadini ed è uno dei più grandi parchi non recintati presenti in città. Proprio questa caratteristica, che potrebbe essere un pregio, si trasforma nel difetto principale del parco non garantendo un adeguato controllo. Per anni il Parco Ravizza ha goduto della triste nomea di luogo malfamato, poichè crocevia di spaccio e prostituzione (tanto che anche anche noti milanesi hanno confessato di averne approfittato). Oggi la situazione è migliorata, ma ancora non del tutto.

Come leggiamo sul sito della rete civica, oggi il parco è illuminato meglio rispetto al passato, alcuni spazi per il gioco dei più piccoli, altri per gli amici a quattro zampe. La situazione non è certo drammatica, nessun allarmismo, ma possono capitare incontri spiacevoli più facilmente che in altri luoghi.
Parco Ravizza
Parco Ravizza
Parco Ravizza
Parco Ravizza

Il parco è dedicato alla memoria di Alessandrina Ravizza, di origini russe, femminista pratica e attivista dell'umanitaria, che fu protagonista della milano sociale di fine Ottocento con Anna Kulishoff, con Ersilia Maino, che visse i primi anni del Novecento in solidarietà con Sibilla Aleramo.

Il primo progetto del parco fu proposto nel Piano Regolatore Beruto del 1889, l'effettiva realizzazione avvenne però tra il 1903 e il 1905, quando la zona, fino a quel momento agricola, fu urbanizzata. Per raggiungere il parco si possono scegliere diversi mezzi pubblici: il tram circolare 29-30, il bus 79 e il filobus 90-91

Parco Ravizza
Parco Ravizza
Parco Ravizza
Parco Ravizza

  • shares
  • Mail