Pride Milano 2013: la parata di sabato 29 giugno

Ecco gli appuntamenti e le iniziative della giornata clou della decima edizione del Milano Pride, organizzata dal Coordinamento Arcobaleno, che quest’anno commemora Mario Mieli, pensatore ed attivista del movimento gay italiano a 30 anni dalla scomparsa.


Evento principale, la celebre parata delle 16 con partenza da Piazza Duca D'Aosta (davanti alla Stazione Centrale) e arrivo a Porta Venezia, da percorrere felici di partecipare, anche se si è etero, per manifestare a favore del libero amore senza distinzioni di genere e di tutti i diritti che ne dovrebbero conseguire, tra musica e interventi più seri.

Il Pride deve essere un momento di felicità, gioia e divertimento per tutti e ballare i passi di una facile coreografia (da imparare seguendo il tutorial sul sito ufficiale milanopride.it) una volta giunti in Porta Venezia sarà un mezzo fantastico per dimostrarlo.

Lungo il tragitto tantissima animazione a cura di artisti di strada, trampolieri, e di gruppi artistici come i Mitoka Samba, i Figli di Pulcinella, la Banda degli Ottoni e il Fonc di Trezzano sul Naviglio.

Nel tratto finale, la festa continua con diversi momenti di spettacolo con musica e palchi gestiti da coordinamento arcobaleno e da note realtà del divertimento cittadino come il sabato “Magayzzini Generali” dei Magazzini Generali, la domenica “Join the Gap” del Borgo del Tempo Perso e dalla storica discoteca Oneway.

Sul palco principale l'esibizione canora di Alex Palmieri, webtae ventiduenne che propone le sue hit “Popstar” e “Monster Boy”, lo show Sfera Cubica di Andrea Schipani, le gag esilaranti della favolosa Cesira (al secolo Eraldo Moretto) e del suo staff del Maison Milano e le performance di Patty Visconti.

Per chi è in città un momento per manifestare tutti insieme a favore di diritti al momento negati.

  • shares
  • Mail