Piano Urbano della Mobilità Sostenibile: se ne parla in un incontro aperto mercoledì 3 luglio

Il Comune di Milano rivede le strategie per la mobilità del futuro, puntando l’attenzione sui temi della sostenibilità con un incontro aperto alla cittadinanza


Un primo passo di un percorso condiviso per la stesura del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Obiettivo: sottoscrivere insieme alla cittadinanza il Pums (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), redatto attraverso un confronto aperto con la città, gli enti locali, gli operatori e un Comitato Scientifico.

Si discute attorno a 10 parametri: ‘Milano città metropolitana’, ‘Trasporto pubblico’, ‘Servizio ferroviario’, ‘Accessibilità nelle trasformazioni urbane’, ‘Sicurezza, pedonalità, isole ambientali’, ‘Ciclabilità’, ‘Sosta e parcheggi’, ‘mobilità intelligente’, ‘Logistica urbana delle merci’ e ‘Città senza barriere’.

Nello specifico bisognerebbe: sviluppare le infrastrutture per il trasporto pubblico, potenziare il servizio ferroviario, rendere sostenibile l’accessibilità alle nuove aree di trasformazione urbanistica, innalzare i livelli di sicurezza diffondendo le aree pedonali e le isole ambientali, facilitare e sostenere la ciclabilità, razionalizzare l’impiego dei veicoli a motore (Area C, sistemi di sharing e soluzioni smart), rendere efficiente il sistema della sosta e promuovere lo sviluppo per una nuova logistica delle merci urbane, superare le barriere e rendere la città più accessibile per tutti.

Di sicuro non una cosa da poco, ma qualcosa si sta muovendo già sul tema mobilità sostenibile. L'incontro avverrà nella Sala Alessi di Palazzo Marino. Durante la mattinata (dalle 9 alle 13.30), aperta alla partecipazione dei cittadini interessati, si susseguiranno gli interventi di istituzioni, tecnici, associazioni e imprese. Il pomeriggio, invece, si terrà una sessione a inviti.

  • shares
  • Mail