Cinema – Allo Gnomo i fantasmi del cinema ritrovato

Purtroppo capita spesso che un’opera d’arte non venga apprezzata perché troppo in anticipo sui tempi. Sarà per la moralità dell’epoca che non accettava contenuti giudicati scabrosi, sarà perché la sensibilità di un artista rischia sempre di essere contro il sentore comune, sarà perché il linguaggio dell’arte è in continua evoluzione ma rifiuta stacchi troppo netti, sono purtroppo molte le perle nascoste nella memoria che dovrebbero essere riscoperte.

La rassegna Questi fantasmi. Il cinema italiano ritrovato (1946-75), dopo la calorosa accoglienza allo scorso Festival di Venezia, viene accolta dalla sala milanese del Cinema Gnomo, un angolo di cinema ritrovato nel centro cittadino. Sarà così l’occasione di vedere film palesemente ignorati, a volte volutamente, dalla critica e dal pubblico dell’epoca, ma soprattutto di rivalutarli alla luce di un’epoca diversa (si spera) con una mentalità più aperta.

Tra i titoli del programma, anche alcune piccole perle rare come la proiezione di alcuni spezzoni inediti de I mostri di Dino Risi, tratti dal segmento L'attore con protagonista Ugo Tognazzi nei panni di se stesso e alcune sequenze inedite de Lo sceicco bianco di Federico Fellini.

Presso Cinema Gnomo, via Lanzone 30, dall'11 al 22 marzo, tessera euro 2,60, ingresso giornaliero euro 4,10.

  • shares
  • Mail