Ambrosoli critica la giunta Maroni e il governatore lascia l'aula

Gesto di stizza del presidente Maroni durante un discorso in aula di Ambrosoli che criticava l'immobilismo della sua giunta

Il coordinatore del centrosinistra Umberto Ambrosoli, in un lungo discorso al consiglio regionale della Lombardia, ha criticato "l'immobilismo" della Giunta di Roberto Maroni. E il governatore leghista, con un gesto di stizza, ha lasciato l'aula. Lo scambio è avvenuto durante il dibattito sul Programma di sviluppo regionale, le linee guida della nuova legislatura.

In particolare il coordinatore del centrosinistra ha sostenuto che:

Fino a oggi abbiamo fatto interventi di mera manutenzione legislativa: una proroga, una moratoria, una di nomine commissariali e una legge dettataci dal livello nazionale, cioè quella sui costi della politica

A quel punto, da quanto si è potuto sentire a microfono spento, il governatore Maroni, prima di lasciare l'aula visibilmente stizzito, ha replicato: "abbiamo fatto quattro leggi".

Durante il suo intervento in Consiglio Umberto Ambrosoli ha sottolineato la mancanza di discontinuità con il passato della maggioranza in Regione:

L'immobilismo della giunta Maroni fa sembrare l'ex presidente Formigoni un campione di attivismo e dinamismo. A noi e credo che anche agli elettori che l'hanno votata pareva che la necessità di una discontinuità, di un cambio di rotta fosse necessario, ma ad oggi non ve n'è traccia, per cui ci troviamo a vivere la fine di una lunga era politica senza vederne sorgere una nuova.

Roberto Maroni, inseguito dai cronisti, ha spiegato di essersi sentito insultato dal consigliere del centrosinistra.

Non sappiamo il motivo per cui si sia sentito "insultato" il nostro governatore, probabilmente dal paragone con Formigoni (peraltro suo alleato per 18 anni di governo lombardo) che certamente non consigliamo a nessuno. Occorre comunque dire che Maroni ha il dovere di ascoltare e il diritto di ribattere, non certo lasciare l'aula e andarsi a bere un caffè. Soprattutto se si ricopre la carica di governatore della Lombardia.

  • shares
  • Mail