Meneghino, agenti in borghese per proteggerlo dai writer


Il Meneghino, il treno dei desideri che per il momento viaggia solo nei nostri pensieri (qualcuno l'ha visto?) sarà super protetto. Leggo da Repubblica che ci sarà un 'agente' del personale ATM in borghese all'interno dell'ultima carrozza, che pare essere quella più presa di mira dai writer, uno all'inizio della banchina (ad ogni fermata?!) e tre all'interno del deposito dove il nuovo treno della metropolitana milanese si riposa dopo il suo turno.

Mica è finita, il Meneghino gira solo tra le 9 e le 17, in orari con molte persone in giro e quindi meno a rischio tag di graffitari o presunti tali. La direttiva che hanno gli agenti, è comunque quella di non dare vita ad inseguimenti sulle banchine qualora incontrassero writer, il rischio è che se si corre qualcuno si faccia male cadendo sui binari dove scorre una tensione di 750 Volt. Costosetto il Meneghino se lo si può usare solo per poche ore al giorno e per lo più impiegando squadroni di controllori ATM.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: