Massimo Roj: "L'architettura verde è il futuro di Milano"

fsgarib

In un'intervista oggi rilasciata a DNews l'architetto Massimo Roj, progettista delle "torri gemelle" dell'area Garibaldi, si dice entusiasta della riqualificazione in corso delle due torri della Stazione di Porta Garibaldi (la foto in alto è di Prosdocimo pubblicata a suo tempo da Gabriele) che diventeranno le prime "green tower" in Italia, cioè edifici autosufficienti dal punto di vista energetico, grazie a pompe di calore, serre biochimiche e pannelli fotovoltaici, compresa l'acqua per usi sanitari.

Partito nel 2006, il progetto del Centro direzionale area Garibaldi è stato licenziato in quattro mesi, da ottobre 2007 a gennaio 2008. Mentre per il taglio del nastro bisognerà aspettare il 2010. E sul futuro di Milano l'architetto ha un'idea precisa: incentivare il rinnovo di aree dismesse attraverso una spinta innovativa, lavorando sulle aree dismesse, come si è fatto per la Bicocca:

L'architettura ecosostenibile è il futuro di Milano ed è il tema su cui ci si muoverà nei prossimi anni. In Italia viviamo ancora sulle memorie del passato, ma la Spagna ed altri Paesi sono diventati famosi per il turismo legato all’architettura. A Pechino, ci sono visite continue agli edifici che hanno stravolto e cambiato il volto della città. E a Milano, per dire, ci sono svariati autobus di turisti che vengono a vedere la nuova università. L’architettura attira, è un dato di fatto. E anche Milano deve inserirsi in questo filone, facendola rinascere e puntando a una forte attrazione turistica.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: