Adottare un'aiuola? Con il nuovo progetto del Comune ora è possibile



L'epoca delle aiuole curate dagli sponsor privati sembra definitivamente tramontata. Crisi, scarso appeal, non importa la causa, l'era del dopo sponsor è decisamente meglio, si chiama "azione partecipata in funzione di uno sviluppo sostenibile". Cosa significa? Che il cittadino è chiamato a contribuire attivamente alla cura della città, al suo sviluppo. Ecco dunque che dopo l'invito della Moratti a seguire l’esempio di New York, dove la cura del verde è spesso affidata ai cittadini, arriva l'iniziativa del Comune di Milano "Costruisci il verde con noi".

Noi del Comune di Milano stiamo lavorando per migliorare quantità e qualità del sistema del verde su scala cittadina, ma anche tu puoi partecipare alla sua costruzione su scala più minuta e diffusa: sotto casa tua, davanti al tuo esercizio, nella tua via, nel tuo quartiere, dove tu vorrai. Sarà un vantaggio per te e per tutta la città. Tutti possono prendersi cura delle aree verdi: società, imprese, banche, negozi, chioschi, studi professionali, enti, associazioni, condomini, anche singoli cittadini.

In pratica i cittadini possono sistemare giardini, aiuole, alberi, rotatorie, parterre alberati e fioriere. L’impegno ha una durata minima di un anno. Le spese vive per le opere di sistemazione a verde e manutenzione sono a carico del cittadino virtuoso. Nulla è dovuto al Comune di Milano, salvo l’eventuale imposta di pubblicità (di alcune centinaia di euro) se si tratta di una sponsorizzazione, in cui il privato colloca un cartello con la pubblicizzazione delle propria iniziativa . Sul sito del Comune c'è l'elenco delle aree sponsorizzabili divise per zone.

A mio parere una validissima iniziativa per bambini, scuole, anziani e coloro che vogliono attivamente prendersi cura della propria città. E voi di quale aiula, rotatoria, etc, vi prendereste cura?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: