Lamentami: un coro di lamentele a Milano, intervista a Emil

Lamenta-mi: quando la tua irritazione ha un senso!

Update! Dopo il salto l'intervista all'uomo delle lamentazioni: Emil.

Ne avevamo parlato pochi giorni fa di Lamenta-Mi, e di come anche le nostre pagine siano a volte diventate un pò un lamentificio. Cè chi ha avuto un'idea geniale: e ci ha fatto addirittura un coro con le lamentazioni meneghine. Trovate tutto sul sito di Lamenta-Mi: tutto parte da due artisti finlandesi

Complaints Choir è un progetto artistico di due artisti finlandesi, Tellervo Kalleinen e Oliver Kotcha/Kalleinen che prevede la produzione e la realizzazione di un cortometraggio in cui, abitanti di una determinata città si riuniscono e compongono un coro musicale il cui testo è formato solo ed esclusivamente dalle lamentele dei singoli

Durante le prove fondamentali pizzettine e birra allietano i coristi e le coriste, che di certo al termine si sentiranno più sollevati. Intanto la sezione milanese si è già esibita all'Auditorium San Fedele, a Radio Popolare, in piazza San Babila, in Duomo, e nella Metro Rossa. Dopo il salto un'intervista a Emil, il cantautore che sta dietro al tutto.

Lamenta-mi: quando la tua irritazione ha un senso!
Lamenta-mi: quando la tua irritazione ha un senso!
Lamenta-mi: quando la tua irritazione ha un senso!
Lamenta-mi: quando la tua irritazione ha un senso!

Vai, raccontaci del coro di lamenti milanesi: l'idea è partita da te?
No,l'idea è partita dal regista Ivan Merlo per the tune (www.thetune.it), giovane e brillante casa di produzione milanese, e mi è stata proposta da Lorenzo Magnaghi, fondatore di the tune,produttorearrangiatoremusicista e direttore artistico del coro delle lamentele
Quando?
Ivan Merlo vide il progetto dei due artisti finlandesi (di cui non so riportare il nome per la presenza di troppe consonanti all
interno di esso) la scorsa estate a New York, a settembre,partecipando ad un bando della provincia di milano,abbiamo ottenuto i fondi per poterlo realizzare
Di cosa si lamenta la gente? Che cosa irrita di più i milanesi?
La gente si lamenta sempre delle stesse cose. Abbiamo scoperto che il mondo è paese soprattutto nel lamentarsi. I fondamenti
di questo progetto vanno presi con leggerezza. Non facciamo politica o altro. Riportiamo le lamentele che ci sono arrivate per quanto opportune o superflue che siano. La gente si lamenta di quel che vuole e noi cerchiamo di riportare la loro voce
Quanti siete alle prove?
In totale siamo circa una sessantina, 35 in media sempre presenti alle prove è importante dire che il coro delle lamentele è un coro spontaneo, di non professionisti, un incrocio tra un aperitivo e una riunione condominiale. Quindi anche un' occasione di ritrovo,per farsi una cantata,come chi gioca a calcetto al giovedi sera. Perchè alla gente piace cantare e da musicista penso sia importante rispettare questo aspetto della musica leggera come quando si è ubriachi sulla spiaggia
La gente come reagisce alle vostre performance?
Siamo stati immortalati da centinaia di telefonini per le strade di Milano, quindi immagino che la gente non ci disprezzi anche se siamo dei brontoloni. In realtà credo che la gente intuisca subito il nostro lato ironico. Noi impersonifichiamo la massaia o l'automobilista, non gli assessori o i politicanti
Se uno volesse unirsi a voi, come fa?
Per diventare un lamentatore meneghino basta scrivere un' email a mi.lamentami@gmail.com e presentarsi alle prove con un'assortita varietà di dolciumi fatti in casa,come ci hanno ormai abituato le nostre coriste brave in cucina...

  • shares
  • Mail