Sondaggio: rinunciare all'Expo 2015 per il terremoto in Abruzzo?


E' un sospetto che è stato suggerito da più parti, sottovoce. Filippo Penati l'ha ripetuto ieri ad alta voce, dichiarando ad Adnkronos:

E' evidente che in questo momento la questione della ricostruzione in Abruzzo e' la più importante pero' e' singolare che si pensi di salvare il ponte sullo stretto e non l'Expo. Si parla del ponte come di una priorita' e si tace sull'Expo a Milano, qualche elemento di preoccupazione c'e' (..) sarebbe una beffa se si decidesse di tenere il ponte e di chiudere l'Expo

A Penati ha risposto duramente il candidato del PDL alle prossime provinciali Guido Podestà, accusandolo di "fare terrorismo psicologico". A noi però non interessa la polemica politica, vogliamo sapere cosa ne pensate voi: rinunciare all'Expo 2015 per aiutare i terremotati d'Abruzzo sarebbe una buona idea?

Mentre riflettete su tale arduo dilemma, date un'occhiata a questo articolo di "Repubblica", che racconta come Milano abbia rischiato davvero, qualche settimana fa, di perdere il suo tanto amato Mega-Evento. Tremonti, Bossi e Berlusconi avevano discusso infatti seriamente tale eventualità, convenendo però che sarebbe stata una mossa "troppo impopolare" che "il Nord non avrebbe capito". Ora, forse, potrebbe essere più comprensivo.

Foto | Flickr.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: