Expo 2015: Lucio Stanca ad, si dimetterà dall'incarico in parlamento?

stanca doppio incarico

Doppia carica si, doppia carica no: Lucio Stanca alla fine è finito sulla poltrona di ad della Expo 2015 Spa, e da più parti si chiede che rinunci all'incarico parlamentare. Insomma si decida: o una cosa o l'altra, che farle entrambe bene è materialmente impossibile.

Lo faceva notare Gian Antonio Stella sul Corriere giusto qualche giorno fa, della proliferazione di rappresentanti da noi eletti che, se non hanno già raggiunto l'ubiquità, almeno ci stanno lavorando sodo:

Non che alla Camera non ci siano casi simili. Eletto contemporanea­mente sindaco di Brescia (187.567 abitanti) e deputato, il 18 aprile del 2008 Adriano Paroli ha dichiarato: «Se sarà utile alla città, resterò sin­daco e parlamentare». Così è stato. C’è da dire che anche come deputa­to del Pdl s’è dato piuttosto da fare. Ha presentato otto sue proposte di legge, fra cui una per istituire un ca­sinò stagionale nei comuni di San Pellegrino Terme (Bergamo) e Gar­done Riviera (Brescia)

Tra le righe: non poteva, le due cariche erano incompatibili, ma l'Italia solo per le masse - Ostellino dixit - è il paese in cui tutto ciò che non è espressamente permesso, è proibito. Per una ristretta parte di "altri", tutto ciò che è anche espressamente proibito, è permesso. Vedremo come se la caverà Stanca, ora che anche da parte del PDL c'è chi gli chiede di scegliere. Ma lui nicchia.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: