Arte - La luce di Wyn Evans nel giardino della Triennale

Wyn EvansWyn Evans è un artista abituato a giocare con lampadine, luci al neon e fasci di proiezione e sarà lui a illuminare il palazzo della Triennale, in occasione della manifestazione Euroluce, con un'installazione luminosa che si preannuncia spettacolare.

Pensata in origine per il Cortile di Palazzo Reale, la notizia è che si è scelto di cambiare location e trasferirla nel Giardino della Triennale dove diventerà un fonte di luce permanente.

L’installazione ha un titolo molto particolare; I=N=V=O=C=A=T=I=O=N (I call your image to mind) e sarà inaugurata il 22 aprile, il giorno dell'apertura dei battenti dei Saloni. Di cosa si tratterà? Una scultura composta di luci al neon che darà l'impressione di galleggiare sospeso nell'aria , a oltre 6 metri di altezza.

Le parole di Wyn Evan sulla sua opera sono state:

le tracce di fonti luminose echeggiate come dei fantasmi nella memoria delle nostre tecnologie analogiche, recentemente rese antiche, sono la fonte e l’ispirazione di quest’opera. Sospeso a questa severa architettura storica, invoco numerevoli e innumerevoli eventi di luci, la traiettoria di un fuoco d’artificio, la scansione di un cellulare che cerca di immortalare la scia di un jet alto nel cielo alto. Saluto le lucciole, i loro sconcertanti modi caotici caotici, fantastico sull’intreccio , che le sottili forme di comunicazione insegnano e che noi non sappiamo cogliere, fallendo costantemente.

Foto | Mocoloco

  • shares
  • Mail