Feste Salone del Mobile 2009: Interni 2009, foto e reportage

21 aprile 2009 salone del mobile e del design

Prima l'abbattimento delle transenne, poi, qualche giorno fa al Mom i giovani si sono mobilitati contro le forze dell'ordine reclamando la loro brama di bere e fare baccano in strada. Naturalmente il fatto che siano questi bisogni a spingere i ragazzi alla “lotta” ha contribuito a regalare successo editoriale a psicologi, autori di best seller, che cercano di interrogarsi sulla “generazione degli svuotati”.

Di pugni chiusi con in mano bicchieri da cocktails se ne vedranno a iosa nel più milanese degli eventi: Il Salone del Mobile e del design (e Fuorisalone), più semplicemente la Settimana degli Interni, al via ufficialmente oggi. Un evento capace di creare coesione sociale e, per dirla in termini labranchiani, di far accedere al pluscool il neoproletariato. Se di giorno sparuti gruppi di designer o curiosi vagolano per gli interni interessati alle offerte del Salone, di sera scende in campo il popolo de las noche, direbbe Maurizia Paradiso, alla ricerca di cocktail, tartine e musica. Insomma: una formidabile cafonata milanese, un patinato e modaiolo circo, una settimana di sbevazzamento in luoghi altrimenti non frequentabili.

Inutile dire che mi sono lanciato subito in uno degli eventi inaugurali del Fuori Salone, tanto per vedere che aria si respirava. La prima destinazione è Corso Como 9 (il cocktail free entry sarà Mercoledì 22) presso lo spazio Viavai, con esposizione di "Handy Dandy", mobili che sono un mix di design e integrazione tecnologica. O meglio ancora: “rettangoli e quadrati che volano leggeri, liberi da schemi rigidi e in costante equilibrio”. In questo caso, per chi non l'avesse capito, si sta parlando di una libreria.

21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design

Che le cose non vengano chiamate con il loro nome! Questo è uno dei comandamenti se si vuole creare coolvalore. Oppure antropomorfizzare gli oggetti. Così l'arredo diventa “intelligente” e “amico” e il brand “possessore di una filosofia”.

Join, progettato dal designer Giorgio Salma Robino, è il pezzo forte di Handy Dandy. In pratica è una struttura modulare (noi la chiameremmo scrivania) creata per "ospitare" il computer e integrare al suo interno connessioni, prese, porte usb e fili (le parti più antiestetiche del Pc). Qualcosa “che tutti attendavamo ma, chissà perché, tardava ad essere inventato”.

21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design

Ma Corso Como, nella ricca giornata di ieri, ha visto ben altro. La Fila aveva una sponsorizzato un baracchino in cui si prodigavano cocktails. In una vetrina del negozio erano "esposti" due modelli che ricordavano molto i manichini del Girasole di Lacchiarella. Per non parlare di Corso Como 10, ex edificio industriale diventato sede di un luogo milanese così fashion da potersi permettere di usare come arredamento sassi, argilla, radici secche. Un vero e proprio tempio di sofisticazione e globalismo estetico. Scrive ancora in proposito Labranca:


Ciò che nei villaggi africani aveva come costo la fatica di abbassarsi presso il letto di un fume prosciugato, nei tempi del neoproletariato occidentale raggiungeva valutazione da quadro d'autore.

All'interno di Corso Como 10, mobili e soprammobili coloratissimi , “ricchi di humor e senso del gioco”, di Carla Sozzani con la collezione “Memphis” (vernissage: 21 aprile 2009. dalle ore 15.00 alle ore 21.00, cocktail dalle ore 17.00 ).

21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design

Tornando verso Duomo passo per il palazzo Giureconsulti, in Piazza Mercanti, per “Rio Design”, 50 lavori dei più importanti designer brasiliani. Presente il console ed un ricchissimo buffet con spumante e squisiti dolcetti. I buffettari, informati come sempre, facevano a gomitate per accaparrarsi il cibo. E ce n'era per tutti!

21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design
21 aprile 2009 salone del mobile e del design

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: