Menù vegano per un giorno per i bambini milanesi

Dal primo ottobre, nelle mense scolastiche di Milano, riprende la sperimentazione di menù particolari. Si comincia con la cucina vegana, cioè a base di verdura e senza carni, formaggi e uova.

Un giorno da vegani. Milano Ristorazione, l'azienda che si occupa delle mense di oltre 500 scuole pubbliche nel capoluogo lombardo, da ottobre propone menù speciali.

Così Gabriella Iacono, presidente di Milano Ristorazione:

Abbiamo iniziato con il menù cinese e con quello peruviano. Abbiamo anche fatto una giornata dedicata totalmente al menù locale lombardo e quest'anno riprendiamo il primo di ottobre, in occasione della giornata mondiale vegetariana e vegana, con un menù esclusivamente dedicato.

Primo piatto a base di grano saraceno condito con crema di zucca e zucchine, per secondo un'insalata diu tofu con salsa di soia e come dolce muffin alla carota.
La cucina vegana esclude dalla dieta la carne, il pesce e tutti i prodotti di origine animale come latte e uova. Ma in realtà la gamma di prodotti è molto ampia, nonostante le apparenze: infatti, già una pasta al pomodoro o un risotto giallo sono piatti che si possono considerare pienamente vegani.

Il pranzo vegano sarà solo la prima tappa di un viaggio tra le culture enogastronomiche del mondo: a novembre spazio alla cucina mediorientale, ebraica e musulmana. Poi sarà la volta anche per un menù per celiaci, gli intolleranti al grano e ad altri cereali. Alla fine si tornerà in Italia, con un tradizionale menù siciliano.

L'iniziativa, spiegano dall'azienda, si inserisce in un percorso di attenzione alle varie culture alimentari: Milano Ristorazione già offre menù differenziati per chi ne fa richiesta per motivi religiosi o di salute, e sono già centinaia i bambini per i quali i genitori hanno richiesto una dieta vegetariana. In tutto sono 4.200 quelli di religione indù, buddhista, ebraica o musulmana, che hanno una dieta speciale e altri 2.800 sono quelli diabetici, allergici o celiaci.

In Italia, secondo i dati del rapporto 2012 Eurispes, ci sono oltre 2 milioni di vegetariani, il 3,1% circa della popolazione. Quattro su dieci fanno questa scelta per salutismo, tre per animalismo e uno su venti lo fa per tutelare l'ambiente.

  • shares
  • Mail