Expo 2015: cash from chaos?

expo 2015 affari italiani

Expo 2015: prendiamo spunto da questo pezzo di Affari Italiani e dalla maglietta che indossa, se non sbaglio, Malcolm McLaren in The Great R'n'R Swindle, per porci alcune domande sui temi di questi ultimi mesi - sepolti, al solito, dal superfluo, manco da dirlo

Letizia Moratti, doveva trasformare Milano in un'azienda perfetta (...) una straordinaria occasione per dimostrare che la cosa pubblica poteva essere gestita con metodi e piglio che solo nel miglior 'privato' si possono incontrare. Infatti, dopo tre anni, mancano i soldi per le opere pubbliche, si usano tutti i fondi per A2A, c'è confusione sulle consulenze, sui derivati, sull'Ici

E fin qui, credo sia difficile dare torto, o parlare di persecuzioni, o complotti. Ci sono indagini, come quella sui derivati del Comune di Milano, fondi per le infrastrutture che prima si bloccano, poi si ritrovano, poi spariscono di nuovo - per dire, per la Metro Linea 4 - in compenso, si va alla grande su temi come le ordinanze anti-kebab e dintorni. Dal micro, al macro.

Avete presente la storiella del dito che indica la Luna? Vedremo per l'Expo 2015 come andranno le cose. Per ora si parla di una specie di Silicon Valley meneghina.

  • shares
  • Mail