I writers di Milano dipingeranno i sottopassi ferroviari. Via al concorso Così Mi Piace

Porta Genova, Greco-Pirelli, Romolo e San Cristoforo pronti a darsi una rinfrescata.

Se da una parte il sindaco Pisapia continua a tenere il pugno di ferro contro i writers che inondano la città di tag (le firme), dall'altra si cerca di valorizzare il lato più artistico della questione, offrendo spazi per lasciare che quelli dotati di maggiore talento artistico possano sfogarsi.

Anche perché di aree di Milano che hanno bisogno di una bella rinfrescata e a cui non farebbe affatto male un tocco di colore ce n'è una marea. In questo caso il Comune ha però pensato di indirizzarsi sui sottopassi ferroviari, e per la precisione quelli di Porta Genova, Greco-Pirelli, Romolo e San Cristoforo.

Si tratta di un vero e proprio concorso, visto che l'artista dovrà scegliere l'area in cui vorrebbe dipingere, creare una bozza su carta, inviarla agli organizzatori (il sito di riferimento è Così Mi Piace) e poi attendere di scoprire se gli organizzatori avranno selezionato il suo progetto.

Una cosa che farà senz'altro storcere il naso agli appassionati di writing è il fatto che gli organizzatori hanno deciso che i muri saranno dipinti seguendo dei temi prescelti: vita dei giovani per quanto riguarda Greco-Pirelli; il viaggio del mondo a San Cristoforo; comunicazione e dialogo a Romolo; l'acqua sarà invece il tema di Porta Genova. In questo modo i muri saranno dipinti omogeneamente, ma di fatto le opere si limiteranno ai murales e alla street art. I classici graffiti basati sul lettering (cioè lo studio sulle lettere che compongono un nome o simili) sembrano uscirne penalizzati.

  • shares
  • Mail