Quando si può accendere il riscaldamento a Milano: via libera anche prima del 15 ottobre

Per accendere il riscaldamento (7 ore al giorno) non serve nessuna deroga da parte del Comune. Necessaria invece per un'accensione prolungata (14 ore al giorno).

L'autunno è arrivato, e in questi giorni in particolare fa molto freddo. Per cui in moltissimi si stanno chiedendo se sia possibile accendere il riscaldamento prima del 15 ottobre, che sarebbe la data del via libera ufficiale.

La risposta è .

A questo proposito il Comune di Milano ha fatto sapere che


"il Decreto del Presidente della Repubblica n. 412 del 26 agosto 1993 stabilisce che gli impianti possano essere attivati per 14 ore al giorno dal 15 ottobre al 15 aprile. Nei mesi restanti, senza alcun bisogno di deroga da parte del Comune, il responsabile degli impianti di ogni stabile in città può deciderne l’accensione, in caso di particolari condizioni climatiche, per un tempo massimo di 7 ore giornaliere"

Quindi, in caso di particolari condizioni climatiche (leggasi SI', FA GIA'FREDDO), è possibile accenderli anche subito, fino a 7 ore giornaliere.

Serve invece un'ordinanza del Sindaco per estendere

"in caso di condizioni atmosferiche particolarmente avverse, il periodo di accensione a pieno regime (14 ore)"

La questione era stata sollevata dal vicepresidente del consiglio comunale, Riccardo De Corato, che aveva detto di

"aver ricevuto molte segnalazioni, soprattutto da parte di anziani, di milanesi che stanno soffrendo il freddo in questi giorni all'interno dei loro appartamenti. Si tratta soprattutto di inquilini delle case popolari dell'Aler. L'arrivo improvviso del maltempo ha reso molto freddi gli appartamenti e le persone di una certa età sono costrette a dormire col cappotto o acquistare stufette elettriche. Solo il sindaco può decidere una deroga per anticipare l'accensione dei riscaldamenti, ma a oggi non abbiamo avuto alcuna comunicazione in questo senso"

Di corsa, tutti al termostato!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: