Domenica "quasi" a piedi per la giornata nazionale del camminare

Numerosi gli eventi che celebrano la giornata nazionale del camminare: maratone, musei aperti gratis e tram per bambini

Scordiamoci le Domeniche a Piedi come ce le ricordiamo. Quelle non ritorneranno, almeno nell'immediato. Non ci sarà il divieto di circolazione in tutta la città sul modello che Milano ha sperimentato per oltre un decennio. Gli ambientalisti si disperano, anche per la natura educatica al rispetto dell’ambiente.

Forse l'unico motivo valido, perchè le Domeniche a piedi non costituivano certo un rimedio per abbattere lo smog. Il modello è stato abbandonato dal Comune per problemi di bilancio, ma domenica prossima, 13 ottobre, resisterà con alcuni focolai di resistenza alle auto.

Saranno quattro le aree liberate dalle auto, per i pedoni. Due feste di via (Lorenteggio e Certosa), corso Buenos Aires lasciato allo «sport per tutti» e la maratona di radio Deejay tra Castello e Sempione. Più decine di manifestazioni, perché domenica sarà la «giornata nazionale del camminare».

Sperando che la cappa grigiastra si diradi, per domenica Milano ha in serbo molte sorprese. Anzitutto il Deejay village in piazza del Cannone, aperto a partire dalle 7; alle 10 è prevista la partenza della gara competitiva da 10 chilometri. Il secondo percorso, quello da 5 chilometri si svolgerà sostanzialmente tutto in zona parco Sempione. C'è anche la Fai Marathon (dalle 10, con partenze da via Brera 28 scaglionate fino alle 16), che toccherà Museo astronomico, Orto botanico, casa Porro-Lambertenghi, Galleria e Palazzo Litta.

Non solo sport: i musei del Novecento, Risorgimento, Archeologico, Storia naturale, Castello saranno aperti e gratuiti. Inoltre apertura del giardino di villa Lonati a Niguarda. Insomma, parecchie strade chiuse ma nessun divieto di circolazione. In modo da risparmiare anche sugli straordinari ai vigili, il bikesharing gratuito, il biglietto unico e l’aumento delle corse dell’Atm. Tutte cose che sono venute a costare troppo.

  • shares
  • Mail