Primarie Pd Milano: i risultati delle elezioni per il segretario provinciale

Ballottaggio tra il renziano Bussolati e la bersaniana Cavicchioli.

La pagina Facebook del Pd milanese ci dà i risultati delle primarie per il segretario provinciale:

Siamo arrivati alla fine dello scrutinio per l'elezione del Segretario del PD dell'area metropolitana milanese: Censi 16,66% (1298), Gentili 19,69% (1534), Cavicchioli 30,12% (2346), Bussolati 33,52% (2611). Al ballottaggio in assemblea andranno quindi Pietro Bussolati e Arianna Cavicchioli. Nei prossimi giorni forniremo i dati relativi ai 150 delegati dell'assemblea provinciale che eleggerà il nuovo Segretario.

Quindi, nessun candidato ha superato il 50% e quindi nessuno è ancora stato eletto. A decidere sarà l'assemblea provinciale che si dividerà tra il renziano Bussolati e la bersaniana Cavicchioli. A votare sono state circa 7.800 persone.

Le primarie Pd per il segretario provinciale

Non c'è una febbre altissima attorno alle Primarie Pd per decretare il segretario provinciale, ma nonostante questo si tratta di un appuntamento importante soprattutto per il posizionamento del partito in vista delle primarie nazionali, che con tutta probabilità consegneranno il partito a Matteo Renzi. Si vota domani fino alle 18, 7mila gli iscritti che potranno recarsi alle urne (ma ci si può tesserare fino all'ultimo istante) per scegliere tra i quattro candidati.

Arianna Censi, sostenuta da Area Dem, la corrente che fa capo a Dario Franceschini; Arianna Cavicchioli, candidata della sinistra Pd e considerata bersaniana; Pietro Bussolati, renziano della prima ora e animatori di uno circoli più vivaci in città (02Pd); David Gentili, consigliere comunale e uomo del segretario uscente Cornelli, riuscito nell'impresa di essere appoggiato dai sostenitori di Civati e da quelli di Cuperlo.

Tutto da vedere se si riuscirà già domani a scoprire chi ha vinto, dal momento il regolamento prevede che il segretario sia eletto con la maggioranza assoluta delle preferenze. Difficile che questo succeda (ma i pronostici della vigilia sono per la bersaniana Cavicchioli), e in quel caso sarà l’assemblea provinciale del 6 novembre - aperta solo ai delegati e non a tutti gli iscritti - a eleggere il segretario tra i due più votati alle primarie.

Oltre alla favorita Cavicchioli, coltivano qualche speranza David Gentili (presidente della commissione antimafia che può contare sull'attivismo dei supporter di Civati e sull'appoggio dei giovani per Cuperlo) e Pietro Bussolati, vista l'onda lunga della scalata di Renzi al Pd. Ma per riuscire a superare i suoi competitor, Bussolati dovrebbe riuscire a portare alle urne molti nuovi iscritti. Compito non impossibile, ma il costo della tessera - 15 euro - vale il voto per il segretario provinciale?

  • shares
  • Mail