Magnolia si fa in tanti: obiettivo raggiunto

45mila euro di crowd funding per dare il via ai tre progetti ecosostenibili messi a punti con l'aiuto della Bicocca, del Politecnico e di Brera.

Il Magnolia lo conosciamo tutti, è il circolo Arci che si trova all'interno del parco dell'Idroscalo che organizza alcuni degli eventi musicali e culturali più interessanti e ben riusciti di tutta Milano. Nato nel 2005 ristrutturando un locale abbandonato, col passare del tempo ha imboccato una strada sempre più all'insegna del rispetto dell'ambiente e dell'armonia con l'area che lo circonda.

E quindi pannelli fotovoltaici, bioplastica, detersivi ecologici. Ma adesso è il momento di fare un passo in avanti per fare sì che il locale sia sempre all'avanguardia sulle tematiche ambientali e non solo. Come ci ha raccontato Andrea Pontiroli nella video intervista, "Con il Politecnico di Milano il Circolo Magnolia si impegna a rispondere al quesito fondamentale del bando relativo alla riqualificazione energetica dell'edificio. Con il Dipartimento di Scienze dell'ambiente e del territorio dell'università? degli Studi Bicocca di Milano si fa carico di controllare l'impatto acustico dei concerti live e delle serate sull'ambiente. Con l'Accademia di Brera il Circolo Magnolia vuole farsi bello agli occhi del parco e dei suoi frequentatori", così si legge sul sito Magnolia si fa in tanti.

Un progetto ambizioso, che ovviamente richiede fondi per riuscire a metterlo in pratica. Ragion per cui in questo progetto sono stati investiti tutti gli utili del circolo, è stato fatto un fund raising tra le aziende private ed è stato chiesto a chi vuole sostenere il progetto del Magnolia di donare qualcosa, utilizzando la piattaforma Eppela per il crowd funding, con l'obiettivo di raccogliere 45mila euro. Obiettivo raggiunto. E così, "Magnolia si fa in tanti", passa dall'essere uno slogan a essere un vero e proprio modo di condividere le ambizioni del circolo Arci, che per questa ragione rendiconterà con la massima trasparenza tutte le spese sostenute e i modi in cui i soldi sono stati impiegati.

  • shares
  • Mail