Orti Urbani in zona 7: Bando in scadenza e polemica sui costi

Scade il 4 novembre il bando per l'assegnazione degli orti comunali, troppo cari per qualcuno


Quando l'orto è troppo caro non vale la pena cavarci una zucchina dal campo. Vecchio detto milanese? Non proprio, visto che la rivolta degli orti troppo cari parte dalla zona 7 dove si sta procedendo all'assegnazione di 179 spazi nella zona del parco delle cave. Il bando pubblico scade il 4 novembre.

Da una parte il comune, che (seguendo una delibera di era Morattiana) aumenta leggermente le tariffe (1,45 euro al metro quadro per l'adeguamento Istat, nel 2010 venne fissato a 1,35 euro). Dall'altra i potenziali aggiudicatari degli orti, che criticano l'adeguamento, "una rivalutazione eccessiva". Per 20 metri quadri di orto si paga all'incirca 30 euro. Ma le critiche riguardano anche altri parti della delibera.

Per esempio il versamento di una cauzione pari all'intero anno da parte del beneficiario che vince il bando. Dicevamo che il bando scade il 4 novembre. Per presentare la domanda occorre pagare una marca da bollo (16 euro) e allegare i documenti che attestino l'eventuale invalidità e la situazione reddituale con l'Isee. Il bando è a punteggio: e gli ortisti uscenti, che hanno una concessione in scadenza, hanno molto criticato il fatto che a loro sia stato assegnato un punteggio base di soli 3 punti. Chi difende il bando dice che "Garantisce il ricambio dando la possibilità a tutti di avere un orto, non solo a chi lo aveva già".

  • shares
  • Mail