Tarlo Asiatico 2009: il ritorno del nemico

tarlo asiatico 2009

Già l'anno scorso il tarlo asiatico era stato al centro delle nostre attenzioni: prima di tutto per una campagna pubblicitaria in metropolitana piuttosto particolare, ma soprattutto per un video degno di Fuori Orario (che vi rimetto dopo il salto, è un capolavoro di comicità involontaria): labbra fuori sync e bambini che maneggiano insetti grossini e abbastanza disgustosi, una via di mezzo tra Enrico Ghezzi e il Pasto Nudo di Burroughs.

Poco fa in metropolitana ho avvistato di nuovo i cartelloni: le avvertenze sono le stesse dell'anno passato. Il poco simpatico insetto infatti odia il verde più di una segheria nella foresta amazzonica:

In Cina negli ultimi anni sono state abbattute 50 milioni di piante di agrumi, nella sola città di Toronto (Canada) sono state abbattute 12 mila piante colpite. Per evitare gravi danni nel nostro territorio, Regione Lombardia ha avviato una campagna informativa ai cittadini lombardi, sollecitandoli a segnalare tempestivamente eventuali avvistamenti. Ogni nuova segnalazione può salvare centinaia di alberi della Lombardia

Se ne vedete uno non uccidetelo, anche se immagino la tentazione sia forte. Sul portale agricoltura della Regione Lombardia trovate ogni informazione possibile e immaginabile a riguardo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: