Lavoro a Milano: dal comune un milione di euro per 300 disoccupati

I soldi destinati a over 45 esodati, senza lavoro o cassaintegrati che seguono percorsi di reimpiego.

Trecento lavoratori over 45 tra disoccupati, cassaintegrati ed esodati potranno accedere al fondo istituito dal comune e da Cgil, Cisl e Uil. Un milione di euro destinati a 300 persone. Soldi che saranno divisi in questo modo: 300mila euro per finanziare "azioni di politiche attive del lavoro per i cittadini residenti a Milano di età superiore ai 45 anni, che abbiano perso il lavoro prima del 1 gennaio 2013 e siano in condizioni analoghe ai cosiddetti esodati". Gli altri 700mila euro andranno invece ai "lavoratori in cassa integrazione in deroga, senza possibilità di rinnovo e residenti a Milano".

Ma che cosa sono queste "politiche attive del lavoro"? Saranno i promotori dell'iniziativa a dover trovare realtà aziendali interessante all'assunzione dei lavoratori coinvolti in questo progetto e assieme ai quali dare vita a percorsi formativi. Il contributo massimo per ogni lavoratore è di 3.500 euro. Il primo 10% verrà versato subito, un altro 50% durante il percorso e la percentuale restante in base ai contratti che l'azienda avrà stipulato con il lavoratore: part time a tempo determinato (20%), full time a tempo determinato (30%), part time a tempo indeterminato (35%) e full time a tempo indeterminato (40%). Cosa un po' strana, visto che a contratto maggiormente vantaggioso corrispondono maggiori soldi.

“L’Amministrazione mostra la sua attenzione e vicinanza ai lavoratori che più sentono gli effetti della crisi economica. Una ulteriore misura a sostegno di chi perde il lavoro e che si aggiunge agli ottimi risultati fatti registrare dal bando Occupami, che meno di tre mesi fa, ha permesso oltre mille nuove assunzioni e stabilizzazioni in sintonia con le iniziative e le risorse messe a disposizione dalla Fondazione Welfare a supporto del micro credito e delle anticipazioni sociali", così l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico Cristina Tajani.

Per poter accedere ai fondi bisogna registrarsi a questo indirizzo, mentre gli enti interessati a fornire i servizi di formazione dovranno presentare le domande di entro le ore 12 del 13 dicembre 2013 presso l’Ufficio Protocollo Politiche del Lavoro in via Dogana 2. Per dubbi e chiarimenti si può scrivere a: Plo.EsoCassaIntegrati@comune.milano.it.

  • shares
  • Mail